Benvenuti
Titolo menu
Sito ufficiale dell'Associazione Italiana Calciatori
Fotocronaca su ww.aicfoto.com
Fotocronaca si www.aicfoto.com
Fotocronaca su www.aicfoto.com
Fotocronaca su www.aicfoto.com
Fotocronaca su www.aicfoto.com
Fotocronaca su www.aicfoto.com
ANSA
Veneto Banca
  Search

 Indennità di Fine Carriera
Minimize

Come agire per riscuoterla
Dal 1° gennaio 1975 esiste un apposito "Fondo" al quale affluiscono i versamenti che devono essere effettuati dalle società di serie A, B, C1 e C2, nella misura del 7,50% dello stipendio lordo mensile (6,25% a carico della società; 1,25% trattenuti al giocatore), fino ad un massimale che varia anno per anno in base agli indici ISTAT.

Al termine della carriera, o comunque quando, pur essendo tesserato per società dilettantistica, non intende più svolgere attività a livello professionistico, il calciatore ha diritto che gli venga liquidato quanto accantonato per indennità di fine carriera presso il Fondo.

Per il ritiro dell’importo accantonato, il calciatore deve semplicemente inoltrare la domanda che riportiamo nel fac-simile allegato; dato così avvio alla pratica, il richiedente deve poi sottoscrivere la relativa quietanza che è il conclusivo ed indispensabile adempimento per ottenere l'invio della somma maturata.

La domanda, da inviare mezzo raccomandata a.r. al "Fondo di Fine Carriera", va redatta su carta semplice, compilata con attenzione in ogni sua parte e, soprattutto, la sottoscrizione apposta dal calciatore deve essere apposta, per l’autentica, in presenza del delegato comunale o di un notaio, mentre se si tratta di calciatore residente all’estero, in presenza di funzionario presso un Consolato od Ambasciata d’Italia.


Ricordiamo infine che, ad evitare spese superflue, la richiesta è assolutamente gratuita.


Per scaricare il fac simile della domanda di liquidazione CLICCA QUI

 

 


| Login

Contattaci
Tutti i contenuti sono ©Copyright 2006-10 di AIC
P.IVA 02700030246
Tutti i diritti riservati