Benvenuti
Titolo menu
Sito ufficiale dell'Associazione Italiana Calciatori
Fotocronaca su ww.aicfoto.com
Fotocronaca si www.aicfoto.com
Fotocronaca su www.aicfoto.com
Fotocronaca su www.aicfoto.com
Fotocronaca su www.aicfoto.com
Fotocronaca su www.aicfoto.com
ANSA
Veneto Banca
  Search

 Regolamento FIFA degli Agenti di calciatori
Minimize

Riportiamo in allegato il testo integrale del nuovo “Regolamento per agenti di calciatori” approvato dalla FIFA il 29 ottobre 2007 ed entrato in vigore dal 1° gennaio 2008, accompagnato con un commento esplicativo che presenta le disposizioni più importanti da ricordare e che consigliamo di comparare con quelle contenute dal Regolamento agenti FIGC vigente dall’1 febbraio 2007.

ATTIVITA’ DI AGENTE E DEROGHE
Ai calciatori è fatto divieto di usufruire dei servizi di agenti di calciatori non autorizzati. (Art. 2.2. Regolamento FIFA)
Le eccezioni riguardano, rispettivamente:
a) i genitori, fratelli o consorte del calciatore (art. 4.1. Reg. FIFA – per comparazione, si veda l’art. 5.1 Reg. FIGC);
oppure
b) un avvocato regolarmente autorizzato all'esercizio della professione, che può rappresentare un calciatore nelle trattative finalizzate alla stipulazione di un contratto o relative ad un trasferimento. (art. 4.2. – per comparazione, si veda l’art. 5.2. Reg. FIGC)

REQUISITI
L’Agente non può, in alcuna circostanza, ricoprire incarichi di funzionario, dipendente ecc. nell'ambito della FIFA, di una Confederazione, di una Federazione nazionale, di una Lega o società, o di qualsiasi organizzazione collegata alle suddette istituzioni. (art. 6.2. – per comparazione, si veda l’art. 7.1 Reg. FIGC)
L’Agente si impegna ad ottemperare allo Statuto FIFA, al presente Regolamento, alle direttive e alle decisioni degli organi competenti della FIFA, nonché a quelli delle relative Confederazioni e Federazioni nazionali. (art. 6.4. – per comparazione, si veda l’art. 8.1. lett. d) Reg. FIGC)

DURATA E RINNOVO DELLA LICENZA
La Licenza rilasciata dalla Federazione nazionale scade dopo 5 anni (art. 17.1.). Per il rinnovo è necessario sostenere nuovamente l’esame e, a tal fine, l'Agente dovrà inviare una richiesta scritta alla competente Federazione prima della data della scadenza prevista. (art. 17.2.)

CONTRATTO DI RAPPRESENTANZA
Un Agente può rappresentare gli interessi di un calciatore soltanto se ha stipulato un contratto scritto di rappresentanza (incarico). (art. 19.1. – per comparazione, si veda l’art. 10.1. Reg. FIGC)
Se il calciatore è minorenne, il tutore (o i tutori) del calciatore dovranno anch'essi sottoscrivere l’incarico. (art. 19.2. – per comparazione, si veda l’art. 14.1 Reg. FIGC)

DURATA
L’incarico avrà validità per un periodo della durata massima di 2 anni e non può essere tacitamente prorogato. (art. 19.3. – per comparazione, si veda l’art. 10.3. Reg. FIGC)

CORRESPONSIONE DEL COMPENSO
L’incarico deve esplicitamente indicare chi si farà carico del pagamento del compenso dovuto all’Agente e le relative modalità di pagamento. Il pagamento dovrà essere effettuato esclusivamente dal calciatore ma, tuttavia, il calciatore medesimo potrà rilasciare il suo consenso scritto alla società affinché provveda al pagamento in sua vece del compenso dovuto all'Agente. (art. 19.4. – per comparazione, si veda l’art. 10.4. Reg. FIGC)

AMMONTARE DEL COMPENSO
Il compenso spettante ad un Agente è calcolato sulla base dello stipendio annuo lordo del calciatore, compresi eventuali incentivi una tantum ma ad esclusione di altri eventuali benefit quali l’automobile, l'appartamento, premi a punto e/o qualsiasi tipo di indennità aleatoria. (art. 20.1. – per comparazione, si veda l’art. 10.5. Reg. FIGC)
L’Agente ed il calciatore devono decidere in anticipo se l’Agente sarà remunerato dal calciatore col pagamento di una somma forfettaria da corrispondere all’inizio del contratto stipulato con il club o se gli verrà invece versata una quota annua al termine di ciascuna annualità contrattuale. (art. 20.2. – per comparazione, si veda l’art. 10.6. Reg. FIGC)
L’Agente ha diritto al pagamento del compenso anche dopo la scadenza dell’incarico, ma non oltre la scadenza del contratto del calciatore o la conclusione di un diverso nuovo contratto stipulato autonomamente dal calciatore medesimo. (art. 20.3. – per comparazione, si veda l’art. 10.7. Reg. FIGC)
Se l’Agente ed il calciatore non si accordano sulla cifra del compenso da pagare, oppure se il contratto di rappresentanza non lo prevede, l’Agente percepirà un importo pari al 3% del reddito base. (art. 20.4. – per comparazione, si veda l’art. 10.9. Reg. FIGC)

RISOLUZIONE DELLE CONTROVERSIE
Eventuali controversie insorte a livello nazionale e riguardanti l'attività professionale dell'Agente sono deferite ad un collegio arbitrale indipendente, regolarmente istituito e imparziale. (art. 30.1. – per comparazione, si veda l’art. 23.1. Reg. FIGC)
Nel caso di controversie di livello internazionale riguardanti l'attività professionale dell'Agente, la richiesta di avviare il procedimento arbitrale potrà essere presentata alla Commissione FIFA per lo Status dei Calciatori. (art. 30.2.)

PRESCRIZIONE CONTROVERSIE DI LIVELLO INTERNAZIONALE
La Commissione FIFA per lo Status dei Calciatori non potrà esaminare alcun caso riferibile al presente Regolamento se siano trascorsi più di 2 anni dall'evento che ha determinato l'insorgere della controversia, oppure se sia scaduto il termine di 6 mesi dal momento della cessazione della propria attività da parte dell'Agente. (art. 30.4. – per comparazione, si veda l’art. 10.5. Reg. FIGC)

SANZIONI DISCIPLINARI A CARICO DEI CALCIATORI
In conformità al Codice Disciplinare FIFA, in caso di violazione del presente Regolamento ai calciatori si applicheranno le seguenti sanzioni: a) una censura o richiamo; b) una multa di almeno 5.000 CHF (franchi svizzeri); c) la sospensione dalle gare; d) il divieto di prendere parte a qualunque attività connessa al gioco del calcio.
Le sanzioni potranno essere comminate singolarmente o congiuntamente. (art. 34)

DISPOSIZIONI TRANSITORIE E DECORRENZA DEL REGOLAMENTO
Eventuali casi pendenti dinanzi alla FIFA al momento dell'entrata in vigore del presente Regolamento saranno valutati in conformità al Regolamento per gli Agenti in vigore dal 10 dicembre 2000. (art. 39.1.)
Il presente Regolamento è stato approvato dal Comitato Esecutivo della FIFA in data 29 ottobre 2007 ed entra in vigore a partire dal 1° gennaio 2008. (art. 40.1.)
Le nuove norme introdotte dal presente Regolamento dovranno essere introdotte nei regolamenti delle Federazioni nazionali entro il 31 dicembre 2009. Tuttavia, il Capitolo III del presente Regolamento (Rilascio e revoca della licenza di agente, artt. 5 – 18) dovrà essere introdotto a partire dal 1° gennaio 2008. (art. 40.2.)


Per scaricare il file PDF con il Regolamento CLICCA QUI

 


| Login

Contattaci
Tutti i contenuti sono ©Copyright 2006-10 di AIC
P.IVA 02700030246
Tutti i diritti riservati